Silene bianca (nome scientifico Silene alba ) è una piccola pianta (alta fino a 60 – 70 cm) bienne (o perenne), molto villosa e di aspetto erbaceo appartenente alla famiglia delle Caryophyllaceae.

Caratteristiche: Pianta perenne, di aspetto erbaceo, ascendente, fusto ramificato, viscoso-glanduloso; alta fino a 80 cm.
Le foglie lanceolate, opposte, lungamente villose sono spesso accompagnate da un fascetto di foglie più piccole.
Specie dioica con fiori solitari che si aprono la sera, impollinati da farfalle crepuscolari; hanno calice rigonfio, tubuloso, bruno-rossastro, peloso e 5 petali bianchi, bilobati.
I frutti sono capsule piriformi, deiscenti, con molti semi.

Morfologia

external image 300px-Silene_latifolia_Sturm_DESC.JPG
Descrizione delle parti della pianta
La forma biologica della nostra pianta è emicriptofita scaposa (H scap) : pianta perennante per mezzo di gemme al suolo (emicriptofita), e con asse fiorale più o meno privo di foglie (scaposa).

Radici

La radice è fittonante.
Fusto

external image images?q=tbn:ANd9GcTBSXl8pPa7ZRTbneysVsaz1v_QznDw0YpxEfw8KCOM7vZYYi-3

Il fusto è ascendente, ramificato, viscoso – glanduloso e molto villoso.

Foglie

external image images?q=tbn:ANd9GcQ-geDnY912SLKX2goJ15nUAoJzNCWXnmLZZlypTWqw4jdyrMKDuw

Le foglie sono intere di forma lanceolata (quelle inferiori sono ellittico – spatolate), sessili, molto villose in disposizione opposta (a coppie). A volte, nello stesso nodo fogliare (nodo ascellare), è presente un fascetto di foglie più piccole. Dimensioni massima delle foglie: larghezza 5 cm; lunghezza 10 cm.

Infiorescenza

L'infiorescenza è del tipo bipara ossia i fiori crescono da ambo i lati rispetto al fiore apicale (chiamata anche “dicasio”). I fiori sono solitari alla fine del peduncolo. Lunghezza del peduncolo: 3 cm.

Fiori

external image 320px-Silene_latifolia_2%28loz%29.JPG
Calice tubuloso con denti ottusi
external image silene_alba3.jpgexternal image silene_alba2.jpg
Corola a 5 petali bilobati
external image 220px-Silene_alba_ENBLA02.JPG
Stami anneriti dalle clamidospore prodotte dal fungo Ustilago violacea Pers.
I fiori sono pentameri e dioici (unisessuali) : esistono quindi fiori maschili e fiori femminili. Si distinguono in quanto quelli femminili sono dotati di vistosi bianchi pistilli sporgenti (quelli maschili sono dotati di piccoli stami brunastri). Diametro massimo del fiore: 3 cm.
  • Calice: il calice è gamosepalo ed è rigonfio, di forma tubulosa e con denti terminali ottusi (lunghi meno della metà del tubo); il colore è bruno – rossastro ed è molto peloso. Delle piccole bratteole pelose sono presenti alla base del calice. Dimensione massime del calice femminile: larghezza 15 mm; lunghezza 30 mm. Quello maschile è più corto di 1/5 e più stretto.
  • Corolla: la corolla è formata da 5 petali liberi ( dialipetali) con unghia, bianchi e bilobati per metà lunghezza. Lunghezza dell'unghia: 18 mm; dimensione del lembo spatolato: larghezza 8 mm, lunghezza 13 mm.
  • Androceo: gli stami sono 10. Nei fiori femminili di alcune sottospecie sono visibili degli stami atrofizzati (sterili) che però possono essere riprodotti per l'azione del fungo Ustilago violacea Pers. : le antere di questi, ricoperte di clamidospore, appaio nere e ingrossate (vedi immagine a lato).
  • Gineceo: gli stili sono 5 con gineceo supero tricarpellare e sincarpico.
  • Fioritura: da maggio a settembre.
  • Impollinazione: da farfalle crepuscolari, per cui i fiori si aprono alla sera.

Frutti


external image file.php?id=113746

I frutti sono delle capsule piriformi – ovali con 10 denti, deiscenti nella parte alta con molti semi. Dimensione del frutto: 10 – 15 mm; lunghezza del carpoforo 3 mm.

Etimologia

Il nome del genere (Silene) si riferisce alla forma del palloncino del fiore. Si racconta che Bacco avesse un compagno di nome Sileno con una gran pancia rotonda. Ma probabilmente questo nome è anche connesso con la parola greca “sialon” (= saliva); un riferimento alla sostanza bianca attaccaticcia secreta dal fusto di molte specie del genere.